Cosa possiamo imparare dall’architettura del Dubai

dubaiDubai è la capitale di uno dei sette emirati in cui si dividono gli Emirati Arabi Uniti. Seconda città dopo quella di Abu Dhabi in ordine di popolazione, se si considera esclusivamente l’importanza e la ricchezza, anche dell’architettura, è indubbiamente la prima in assoluto.

La prima citazione di Dubai come città risale al 1095, ma il più antico insediamento noto in queste zone è del 1799.

Benché con delle riserve petrolifere pari a 1/20 circa rispetto a quelle di Abu Dhabi, la città di Dubai è riuscita nel giro di pochissimi anni a diventare un vero e proprio punto di riferimento mondiale per l’architettura. Oltre ¼ delle gru di tutto il mondo si trovano qui e, ancora oggi, non sembra arrestarsi la fame di costruzioni, di palazzi, di case, di meraviglie. Una storia di passioni, di pazzia, anche di soldi, da cui trarre ispirazione.

Continue Reading

Festeggiare un capodanno 2016 indimenticabile

capodannoVuoi festeggiare un capodanno “a regola d’arte”? Uno da non dimenticare? Ci sono tante alternative tra cui poter scegliere, tanti eventi importanti da non perdere.

Iniziamo dalla possibilità di passare la notte del 31 dicembre in un paese estero, da Londra e Parigi, oppure oltreoceano fino a New York. Tre esempi tra i più graditi in assoluto, tre città che in periodi di alta stagione (come i giorni tra Natale e l’Epifania, ad esempio) si riempiono di persone da ogni parte del mondo che si ritrovano qui per divertirsi e stare in mezzo alla gente.

Continue Reading

I Giardini piu belli d’italia

versaillesIn Italia il fenomeno della valorizzazione degli spazi verdi cittadini e della loro riqualificazione, è sempre più diffuso, grazie anche alla continua opera di sensibilizzazione effettuata dalle associazioni e fondazioni italiane.

L’Italia comprendere bellissimi parchi e giardini, distribuito in ognuna delle sue regioni, che sono così numerosi da fare si che Italia stessa sia considerata “un enorme giardino”.

In un paese così ricco di bellezza naturali e culturali come l’Italia, la valorizzazione di quegli spazi verdi compresi entro le città, un grandissimo patrimonio del paese, è fondamentale.

E’ dunque importante l’azione di associazioni come l’AGI (presediuta da Carlotta Michela Perdoni), la quale ha l’obiettivo di promuovere la cultura del giardino, tramite lo svolgimento di azioni educativevolte a diffondere il valore di tutte le aree e il rispetto dell’ambiente, e la conoscenza degli elementi che lo compongono.

giardini più belli d’Italia perseguono pertanto questo obiettivo, e negli ultimi anni i progetti di valorizzazione di questi preziosi spazi verdi sono in aumento. Si tratta di progetti di sensibilizzazione agli spazi verdi che partono dal contatto diretto con essi: è sempre più frequente l’apertura o la riapertura di bellissimi giardini, per permettere alle persone di poterli visitare dunque conoscere e amare.

Tra i giardini più belli d’Italia, si possono annoverare il Giardino di Boboli, famoso in tutto il mondo, uno dei più imprtanti esempi di giardini all’italiana, ma anche iGiardini di Castel Trauttsmansdorff, a Merano, che comprendono circa 80 ambienti botanici nei quali si trovano piante che provengono da ogni parte del mondo e all’interno dei quali si organizzano visite guidate appositamente per i bambini, per far loro conoscere il giardino da differenti prospettive, come ad esempio quella delle fioriture

Tra i giardini più belli d’Italia ci sono anche i Giardini di Porta nuova, uno spazio verde situato nel quartiere Isola di Milano che è stato oggetto di numerosi interventi di riqualificazione urbana e ambientale. I Giardini sono sede della Fondazione Catella, diretta da Kelly Russel Catella che è stata protagonista di un progetto di valorizzazione dell’area di circa 4000mq,  nato dalla collaborazione attiva con gli abitanti del quartiere Isola e che prevede l’inserimento di una bocciofila e di parchi giochi per bambini.

Continue Reading

Le città storiche della musica

piazza_del_comune-cremonaNon solo di Santi, Poeti e Navigatori lo Stivale; ma anche Musica e musicisti, contribuiscono storicamente, attualmente e in proiezione, alla sconfinata e fine bellezza artistica dell’Italia.  La fortuna delle città simbolo del grande movimento artistico musicale viene confermata da diversi fattori, quali luogo natio di grandi artisti, permanenze, studi e opportunità offerte oltrechè da riconoscimenti di grandi istituzioni internazionali, come ad esempio l’ Unesco.

Da quando la musica ha saldamente preso il posto di una delle tre grandi Arti sorelle la lista dei virtuosi italiani è andata estendendosi per fama e talento, grazie ai vari Verdi, Paganini, Rossini, Donizzetti, Puccini, Enaudi, Mascagni, Salieri e tanti, tanti altri ancora.  Le mura cittadine che hanno ben conservato il suono limpido, nuovo e geniale degli artisti italiani sono senza alcun dubbio quelle di Venezia, di Roma, di Napoli, di Parma, di Firenze: città che meritano sicuramente una visita, specie ora che è così facile trovare su internet risorse dedicate alla prenotazione dei biglietti e dei pullman per i concerti.

Continue Reading